Biagio Cappello

I QUADRI DI BIAGIO ROSARIO CAPPELLO (Comiso 1926 – Roma 2012)

Biagio Rosario Cappello è nato a Comiso nel 1926. Notato giovane da Renato Guttuso, nel cui circolo fu cooptato, ha esposto i suoi quadri nella vivace scena romana delle gallerie animate nel Secondo Dopoguerra da Antonello Trobadori. Fino ad esporre, nel 1956, alla Biennale di Venezia. Amico dai tempi della gioventù con lo scrittore Gesualdo Bufalino, il critico letterario Salvatore Guglielmino e il pittore Piero Guccione, si trasferì definitivamente, come alcuni dei suoi conterranei, negli anni Cinquanta a Roma dove affiancò l’attività artistica all’insegnamento del Disegno e della Storia dell’Arte nella scuola pubblica. Incessante, anche quando dal piano pubblico ripiegò su quello privato, la sua attività di disegno e di pittura. In particolare espressa con la tecnica olio su tela ma anche con sperimentazioni quali, ad esempio, la tecnica dell’acquaforte. Nella galleria che segue, in attesa di ordinare anche le opere più antiche che si distendono nel segno del neorealismo siciliano, di cui ne anticipiamo una prima, riportiamo alcune opere della sua più recente produzione romana che si è distesa dagli anni Ottanta fino al 2012, anno della sua scomparsa.

ok

80 - Copia

ok

IMG_0493

 ok

IMG_0434

ok

IMG_0515

ok

IMG_0521

 ok

IMG_0724

 ok

IMG_0473

ok

IMG_0413

ok

IMG_0424

ok

IMG_0415

ok

IMG_0419

ok

IMG_0549

ok

IMG_0579

ok

IMG_0551

ok

IMG_0411

ok

IMG_0475

ok

IMG_0501 - Copia

ok

ok

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>